Zur Navigation  Zum Inhalt
arrow Home

 

    

Il nostro punto vendita è  presente sul territorio dal 1960.
Negli oltre 50 anni d'attività svolta sulla città di Roma e provincia, sono stati proposti i migliori marchi di macchine per cucire.

 

Chi si rivolge a noi ha la sicurezza di trovare tutti i migliori marchi del settore,in oltre è nostra premura selezionare i modelli più affidabili per consentirci  un ampliamento della garanzia a 5 anni,è nostro interesse offrire alla nostra clientela la garanzia di prodotti sicuri che durino nel tempo.

  Siamo organizzati per servire al meglio la propria clientela con tecnici e dimostratrici direttamente in negozio,forniamo anche macchine industriali per enti e laboratori.

Le nostre vendite vengono effettuate sia nel punto vendita che on-line con spedizione gratuita con importi superiori alle € 100,00.

 


 Image

 

 

 

Scrivici a : info@macchine-cucire.com , segnalandoci il modello e la marca

e da noi avrai il migliore servizio al minore prezzo!!!!!

 

 

 

 

 

 

 

L’attività industriale della Necchi ebbe inizio con Ambrogio Necchi che intraprese e continuò il mestiere di fornitore ereditato dal padre e dal nonno.Alla fine del 1880 prese in mano la fabbrica di famiglia nel centro di Pavia che dava lavoro a 170 operai e che costruiva pezzi di ricambio in ghisa per macchinari.

Nel 1919 Vittorio Necchi,figlio di Ambrogio,tornato dal fronte della prima guerra mondiale,e rimasto orfano di padre,si ritrovò sulle spalle la gestione dell’attività di famiglia.Inizialmente non aveva inclinazioni per la meccanica ma era interessato soltanto agli studi classici,alla fotografia e all’allevamento di animali.Dalla insistente richiesta di sua moglie per l’acquisto di una macchina per cucire gli venne l’idea di fabbricare una macchina per uso domestico utilizzando in parte la ghisa che producevano le fonderie di famiglia.

La Nascita della Prima Macchina per Cucire Italiana

 

Un’idea pazzesca,che significava mettersi in competizione con macchine di rinomati marchi tedeschi,americani e russi.Vittorio Necchi aprì così un piccolo stabilimento alla Torrettina,sulla via Vigentina con una quarantina di operai,dove prendendo spunto dalle macchine della concorrenza creò il modello “BD”.I primi esemplari erano azionati a mano:attraverso una manovella applicata al volano,con la mano destra si produceva il movimento dell’ago,della spoletta e l’avanzamento per trascinamento del tessuto.mentre con la mano sinistra si controllava la sua posizione e l’indirizzamento.

Dopo qualche anno,superata l’iniziale diffidenza dei consumatori per il prodotto nazionale e offrendo un elevato rapporto qualità/prezzo si riscontrarono i primi risultati incoraggianti,tanto che nel 1924 la fabbrica si spostò nel nuovo sito di Piazza D’armi dove incrementò sensibilmente la produzione.

Ma il boom venne nel 1932,quando fu messa a punto la prima macchina per cucire per uso domestico con cucitura “zig-zag “,la “BU “,che permetteva di eseguire senza accessori migliaia di motivi ornamentali e di punti diversi,di rammendare,di attaccare bottoni e di fare asole.

La Necchi divenne la macchina per cucire più imitata e ricercata in tutto il mondo.Dopo la seconda Guerra Mondiale Necchi, diventò la più grande fabbrica di macchine per cucire d’Italia:in grado di produrre più di 1000 macchine al giorno,con 4500 dipendenti,10.000 negozi di vendita ed un marchio conosciuto in tutto il mondo.

Negli anni 50 Necchi creò la “ Supernova “ che viene premiata con il “ Compasso D’Oro “.In questi anni le macchine per cucire si arricchirono di molteplici funzioni: questo modello infatti è un perfetto laboratorio automatico grazie alle memorie meccaniche che guidano l’esecuzione dei ricami.

Nel 1956 la capostipite della serie “ Mirella” un capolavoro di funzionalità e di estetica,vinse il “Compasso d’Oro “ e il “ Gran Premio “ della XI Triennale di Milano e ottenne il massimo riconoscimento nel campo del design industriale entrando a far parte della mostra permanente del Museum of Modern Art di New York.In questo modello si poteva apprezzare l’ampia base di lavoro.

Negli anni successivi le macchine per cucire cominciarono a funzionare tramite pedale: dapprima la movimentazione si otteneva con l’oscillazione di un pedale,posto sotto il tavolino in cui era inserita la macchina e che,collegato ad una cinghia,produceva il movimento; entrambe le mani rimanevano libere e quindi disponibili per l’indirizzamento del tessuto:negli anni 70 vennero progettate e costruite le prime macchine per cucire con pedale elettrico.

Negli anni 80 si aggiunsero altri modelli dal design avveniristico come la “ Logica “ con pannello comandi elettronico,progettata nel 1983 da Giorgetto Giugiaro

Necchi la tradizione ha futuro

Necchi vuole continuare ad essere protagonista nel mondo del cucito e questo obiettivo viene portato avanti ancora oggi grazie al lavoro di persone esperte ed appassionate che con orgoglio uniscono la creatività e la tecnologia alla tradizione del marchio necchi.ne sono testimonianza i negozi specializzati nel settore del cucito,Rivenditori Specializzati Necchi che quotidianamente assistono migliaia di semplici utilizzatori come di utenti esperti nella scelta e nell’uso delle macchine per cucire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel 2001 Singer ha festeggiato un anniversario particolare: erano passati 150 anni dal giorno in cui Isaac Singer aveva ottenuto il brevetto per la prima vera macchina per cucire.
Era la data di nascita ufficiale di Singer, che si affermava immediatamente come leader di settore, ottenendo subito risultati di tutto rispetto. Singer ha saputo mantenere questo primato sino ad oggi, grazie a un impegno continuo in ogni aspetto del suo lavoro: qualità, affidabilità, innovazione e assistenza.
Nel testo che segue, ogni data ricorda un momento significativo degli oltre 150 anni di innovazioni; anni che hanno visto la crescita continua di Singer e di tutta l'industria delle macchine per cucire.

 

 

 

Pfaff macchine per cucire

 

HAMILTON, Bermuda--(BUSINESS WIRE)--Sono trascorsi 145 anni da quando Georg Michael Pfaff, di professione fabbricante di strumenti, realizzò la sua prima macchina per cucire e fondò la fabbrica di macchine per cucire G.M. Pfaff a Kaiserslautern, in Germania. Oggi, la marca di macchine per cucire PFAFF® continua a fare storia come macchina per cucire leader oggetto del desiderio di tutti gli appassionati di cucito.

“Georg Michael Pfaff, un ingegnoso mastro artigiano, sviluppò una macchina per cucire e un marchio di fabbrica che ha guidato l’industria del cucito nel corso della sua prolifica storia”

Georg Michael Pfaff, un ingegnoso mastro artigiano, sviluppò una macchina per cucire e un marchio di fabbrica che ha guidato lindustria del cucito nel corso della sua prolifica storia, ha detto Don Fletcher, CEO di SVP Worldwide, casa madre di PFAFF. Apice del design e dellingegneria tedeschi, leredità del cucito di 145 anni del marchio PFAFF crea un clima per lo sviluppo e il design continui di macchine per cucire e ricamare di alta qualità. Dalla prima macchina per cucire PFAFF alla macchina per cucire e ricamare più avanzata del mondo di oggi, cioè la macchina per cucire e ricamare PFAFF CREATIVE VISION, aspiriamo a costruire sul passato man mano che guidiamo lindustria del cucito nel 21° secolo.

Nel 1885, Georg Michael Pfaff aprì il primo negozio di macchine per cucire a Londra. La fabbrica PFAFF si era allargata e modernizzata. Georg Pfaff, secondogenito del fondatore, assunse la gestione della società dopo la morte del padre, avvenuta nel 1893, e la allargò ulteriormente con grande successo.

Dal 1898 in poi, la società iniziò a produrre oggetti per la casa, oggetti specializzati e macchine industriali leggere con motori elettrici. Le prime macchine per cucire speciali e quelle industriali furono fabbricate e vendute nel 1907-1908. Nel 1910 Georg Pfaff presentò la milionesima macchina per cucire PFAFF al Museo storico di Speyer in Germania.

Nel suo cinquantesimo anno di vita, la marca PFAFF esportava già in 64 paesi: 34 europei, 22 africani, sette paesi asiatici e in Australia. Nel corso dei successivi 25 anni, la marca PFAFF vide una ulteriore espansione nelle Americhe. Nel 1935, fu realizzata la tremilionesima macchina per cucire PFAFF. Nel 1951, furono introdotte sul mercato le prime macchine per cucire domestiche portatili con braccio libero variabile.

Nel 1979, il marchio PFAFF sviluppò la prima macchina per cucire automatica a programmazione libera con controllo X/Y. Su questa macchina, era possibile realizzare una varietà di cuciture fantasia e disegni di bordi. Le migliorie tecniche e la precisione della marca PFAFF associati alle caratteristiche di alta qualità includono la creazione del sistema originale IDT e i magnifici punti da 9 mm. Questi avanzamenti di cucito rappresentano solo un piccolo esempio fra quelli introdotti dalla marca PFAFF e da allora sono diventati i punti di riferimento dellindustria del cucito. Nel corso degli anni a seguire, si verificarono una serie di passaggi di proprietà. Nel 2006, la società di investimenti americana Kohlberg and Company, L.L.C., proprietaria della marca SINGER®, ha acquisito la svedese VSM Group AB, casa madre delle marche HUSQVARNA VIKING® e PFAFF, creando di conseguenza la SVP Worldwide, la maggiore azienda di macchine per cucire del mondo.

Il 145° anniversario della marca PFAFF è stato reso possibile dagli appassionati di cucito di tutto il mondo, ha affermato Brad Hunsaker, Vice Presidente Globale di Vendite e Marketing per SVP Worldwide. I molti anni dedicati agli sforzi profusi dal brillante team PFAFF si sono concentrati sulla nuova tecnologia e lattenzione al dettaglio, offrendo agli appassionati di cucito la massima esperienza di cucito e la possibilità di estrinsecare la loro creativà e precisione in tutti gli aspetti del cucito e del ricamo.

Informazioni su PFAFF

Le macchine per cucire PFAFF, lapice del design e dellingegneria tedeschi, sono le macchine di precisione leader nel mondo oggetto del desiderio dei sarti. Il marchio PFAFF ha una tradizione di cucito di 145 anni che crea un clima di continuo sviluppo e design di macchine per cucire e ricamare di alta qualità. In quanto perfezione dellarte del cucito, le macchine PFAFF sono il catalizzatore creativo per gli appassionati di cucito, poiché offrono loro risultati di alta qualità da tutti i punti di vista del cucito. Note per la raffinatezza e la precisione tecnica, le macchine per cucire e ricamare PFAFF ispirano i sarti a perfezionare la loro creati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

banner

 

 


 XHTML 1.0 | CSS 2.0
top of page
 
 
Necchi Tiburtina
Via Tiburtina 367 00159 Roma
Tel 06/43532966 TEL/FAX 06/4385682